Scritto da Super User
Visite: 384

BMP 3 

autore: Alessandro - IPMS #3169

Il BMP-3 (in russo: БМП-3) è un veicolo da combattimento della fanteria sovietico che è stato visto per la prima volta in Occidente nel 1990. BMP sta per Boyevaya Mashina Pekhoty (Боевая Машина Пехоты, letteralmente "Veicolo da Combattimento per Fanteria").

La progettazione del BMP-3 o Obyekt 688M potrebbe risalire al prototipo di carro leggero Obyekt 685, con cannone da 100 mm 2A48-1, del 1975. Questo veicolo non è stato prodotto in serie, ma il suo scafo, con un nuovo motore, è stato usato per il veicolo da fanteria di nuova generazione Obyekt 688 dalla A. Blagonravov. La configurazione d'arma dell'Obyekt 688

- cannone automatico da 30 mm e lanciamissili Konkurs gemellati - era stata rifiutata, invece il nuovo sistema d'armamento 2K23 era stato scelto. Il nuovo BMP-3 è stato sviluppato nei primi degli anni ottanta e entrato in servizio ufficialmente nell'Armata Rossa nel 1987. Visto in pubblico per la prima volta nel 1990 nella parata di maggio, ha assunto la designazione NATO di ICV 1990/1.

Il BMP-3, soprannominato Troyka, è uno dei più pesantemente armati veicoli da combattimento per la fanteria in servizio. È armato di un cannone/lanciatore da 100 mm 2A70 che può sparare i normali proiettili HE o missili anticarro 9M117 (AT-10 Stabber), con rispettivamente 40 e 8 colpi, un cannone automatico da 30 mm 2A72 con 500 colpi e che può sparare tra i 350 e i 400 colpi al minuto. Ci sono anche tre mitragliatrici PKT (di cui due sono poste sullo scafo frontale) da 7.62 mm con ciascuna 2000 colpi. Il BMP-3 è capace di ingaggiare bersagli alla distanza di 5000/6000 m con i ATGM 9K116-3 Basnya. Tuttavia il missile non può essere lanciato contro bersagli a una distanza inferiore di 300 m dal mezzo. In più ci vogliono ventisette secondi di volo del missile sino al bersaglio. Se il lanciamissili è distrutto la guida del missile s'interrompe e potrebbe mancare il bersaglio.

BMP-3 degli Emirati Arabi Uniti dotato di camera termica "Namut".

Secondo i creatori del veicolo tutte le armi possono fare fuoco quando il veicolo è fermo, in movimento o sta navigando corsi d'acqua. La capacità di lanciare missili in movimento è stata successivamente dimostrata nel 1991 negli Emirati Arabi Uniti durante delle valutazioni.

La torretta è dotata del sistema 2K23 che consiste in un caricatore automatico, computer balistico 1V539, sensore meteorologico, stabilizzatore 2E52-2, telemetro laser 1D16-3, visore/guida 1K13-2 e visore PPB-1 per cannoniere. Il capocarro ha un visore ottico combinato 1PZ-10, visore notturno/diurno TKN-3MB e visore all'infrarosso OU-3GA2.

Il veicolo porta anche un RPG-7, cinque RPG-18, due missili antiaerei spalleggiabili (SA-14 Gremlin e SA-18 Grouse) e dieci granate F-1.

Anche se i modelli iniziali erano dotati di motore da 450 cavalli UDT-29, i modelli successivi stati dotati della versione da 500 cavalli UTD-29M. L'altro equipaggiamento standard consiste in cinque feritoie di fuoco, un trasmettitore R-173, un ricevitore R-173P, un rilevatore di agenti NBC e radiazioni GO-27, un sistema di filtraggio FVU, un sistema di estinzione di incendi e sei lancia fumogeni da 81 mm 902V "Tucha".

(fonte Wikipedia)


 

BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3
BMP 3
BMP 3 BMP 3

 

Potrebbe interessarti...

Vai a: BMP 3 - wip