CANALE YOUTUBE IPMSLEGNANO

XVIII Gruppo

La storia di un glorioso reparto

Intervista Edoardo B

Expo Model Show 23 maggio 2015

Intervista Edoardo C

L'intervista al nostro direttore

Scritto da Super User
Categoria:

 

Ringraziamenti

Il Centro IPMS Verona desidera complimentarsi coi Soci dei Centri IPMS Legnano e IPMS Varese per l'ottima riuscita del Contest avvenuto a Volandia il 16 e 17 giugno u.s.

La location ha dato un valore aggiunto alla manifestazione che ha creato un bellissimo momento di aggregazione e di interesse storico e culturale.

 

Un arrivederci per le prossime edizioni.

 

Centro IPMS  Verona 

In questo numero: FIAT CR 32 Ferrari 512S Piasecki H 21 Shavnee JS – 2 mod. 1944 CLKZ IPMS National USA Uniformi ramo mare Quando eravamo in bianco/nero Breitling Sion Air Show

Leggi Tutto

L'RQ-1 Predator è un aeromobile a pilotaggio remoto (APR) monomotore in configurazione spingente, monoplano ad ala bassa sviluppato dalla divisione aeronautica dell'azienda statunitense General Atomics negli anni novanta.

Leggi tutto http://www.ipmslegnano.it/modelli/aerei/219-general-atomics-rq-1b-predator

Il General Atomics MQ-9 Reaper costituisce la più avanzata evoluzione degli aerei senza pilota a controllo remoto. Dimensionalmente più grande del suo predecessore Predator, si caratterizza per un motore a turboelica, con una potenza di 950 CV, che permette al Reaper di raggiungere i 480 Km/h.

Leggi tutto

Il Fiat G.12T è disponibile in scala 1/72, realizzato interamente in resina poliuretanica con finestrini in acetato e mascherine in vinile pretagliati. Le decalcomanie per quattro esemplari, due della Regia Aeronautica, uno Ungherese e uno della LAI - Linee Aeree Italiane,

Leggi tutto

Volandia 25 febbraio 2018 Presso la sala Polivalente (ex biblioteca) del Parco e Museo del Volo di Volandia si è svolta l’ 8^ edizione della Riunione Nazionale IPMS. Anche questa edizione è stata organizzata dal Centro IPMS Legnano “Quarto Stormo Cavallino Rampante”

Leggi tutto

Disponibile il nuovo kit dedicato all'aliante da bombardamento in picchiata. La scatola contiene quanto necessario per realizzare a scelta il prototipo, effettivamente collaudato a Vercelli alla fine del 1942, oppure la versione operativa armata di due bombe 820P da 820 Kg. ciascuna

Leggi tutto